Sono molti i videogiochi vintage che ancora oggi sono famosi. Ecco alcuni tra i migliori e più famosi degli anni passati. Molti di questi sono videogiochi anni ‘80, altri sono videogiochi anni 90, altri ancora sono videogiochi horror. Andiamo a prenderne alcuni in considerazione, tenendo presente come molti di essi siano di recente tornati alla ribalta. Esistono, infatti, alcuni videogiochi che non passano mai di moda. Va da sé, quindi, che anche le nuove generazioni considerano l’utilizzo di essi.

Tra i videogiochi anni 80 vogliamo considerare, ad esempio, Pac Man. Ideato nel 1980 dalla Namco, nel formato arcade da sala, è uno dei migliori in circolazione. Proprio per tale motivo, ne sono state pubblicate molteplici versioni, per la quasi totalità delle console e dei personal computer. Ancora oggi, infatti, quando prendiamo in considerazione i videogiochi “classici”, non possiamo fare a meno di considerare Pac Man. Ricorderete particolarmente la creatura sferica di colore giallo, che aveva come compito quello di “mangiare” tutti i puntini all’interno di un labirinto, andando ad evitare di farsi toccare dai quattro fantasmi, che avrebbero provocato la perdita immediata di una delle vite a disposizione.

Hugo’s House of Horror è uno dei videogiochi horror più considerati. Esso può essere annoverato tra i videogiochi anni 90. Nella storia del videogioco troviamo il protagonista, chiamato Hugo, che deve recarsi in una casa infestata per salvare la sua fidanzata Penelope. Nel 1991 è stato creato un sequel del videogioco in questione, che ha raggiunto notevole successo.

Altro videogioco molto in voga, sia in passato che attualmente, è Bubble Bobble. Si tratta di un videogioco arcade creato nel 1986. Come protagonisti del videogioco troviamo dei piccoli draghi che rispondono al nome di Bud e Bob, che sputano bolle. Tale videogioco rappresentò un successo in tutto il mondo, tale da essere poi convertito in home computer e console. Lo scopo dei due fratelli è quello di completare tutti e cento i livelli del gioco, corrispondenti a caverne con forme geometriche sempre più profonde nel sottosuolo. L’obiettivo è quello di affrontare Baron Von Blubba, nonché quello di salvare le proprie ragazze e ritornare nelle loro forme umane.

Infine, tra i videogiochi anni ‘80 e ‘90 ricordiamo Prince Of Persia. Esso è stato realizzato nel 1989. La novità di tale videogioco riguardava le modalità di combattimento. Esso è stato poi pubblicato per molte piattaforme, tra cui Apple Machintosh, Ms Dos, super Nintendo, Sega Mega Drive. Nel 1993, inoltre, è uscito il primo seguito, Prince of Persia 2.